Pastorale “assunta” maranatha lab

SKU: 2797

1.590,00

Pastorale “Assunta” Maranatha Lab in ottone martellato argentato, decorato con statua di Cristo Risorto. Articolo di pregio e qualità made in Italy

Pastorale “Assunta” Maranatha Lab (art.2797)

Il pastoraleAssunta” di Maranatha Lab è una preziosa insegna episcopale realizzata in ottone bicolore.

Il pastorale (o vincastro) è, insieme alla croce pettorale, alla mitria e all’anello, una delle insegne episcopali.Essa viene indossata dal Papa, dai cardinali, dai arcivescovi e dai vescovi, ma anche dagli abati e da alcuni prelati e canonici.

Il pastorale è un bastone simbolico, dall’estremità ricurva e spesso riccamente decorata, usato dal vescovo nei pontificali e nelle cerimonie più solenni.

Simbolicamente rappresenta la dignità e l’autorità episcopale.

Il pastorale “Assunta” presenta una lavorazione martellata e la parte ricurva è decorata con rami di ulivo in ottone dorato. Un statua di Cristo Risorto bicolore lo impreziosisce.

Il nodo è decorato con un diaspro rosso di forma ellissodiale. Il diaspro è una pietra semi preziosa appartenente al gruppo dei quarzi.

Il pastoraleAssunta” è un manufatto personalizzato di alto artigianato liturgico prodotto in Italia da Maranatha Lab, laboratorio italiano di paramenti sacri e arredi liturgici in cui originalità, qualità delle materie prime ed eccellenza artigianale danno vita ad oggetti e confezioni sartoriali fatti a mano di altissima qualità.

Maranatha Lab è un laboratorio liturgico lucano,  frutto di un connubio fra patrimonio tradizionale delle tecniche artigianali e innovazione del design, nonchè luogo di sinergie e collaborazioni artistiche e creative.

Gli articoli vescovili di Maranatha Lab hanno tutti la singolarità di essere identificati con nomi personalizzati.

Questo è un prodotto artigianale di pregio e qualità made in Italy.

Dettagli:

  • ottone bicolore
  • ottone martellato
  • nodo con diaspro
  • made in Italy

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Pastorale “assunta” maranatha lab”